L’Endenna cerca di reagire e, all’11’, trova il pareggio su calcio di punizione di Ruggeri, che trova lo spiraglio giusto per il gol. Nemmeno il tempo di gioire e, nel giro di 5 minuti, il Vall’Alta si riporta in vantaggio di due reti: al 13’ è ancora Luca Cugini a liberarsi sul secondo palo e a mettere in rete di testa in diagonale e al 16’, invece, tocca a Nodari controllare la palla sul lato corto dell’area, per trovare in diagonale il terzo gol per la sua squadra. L’Endenna cerca di non stare a guardare, ma quando si porta in avanti, fatica a concludere in modo efficace, trovando tra l’altro le ottime risposte del portiere avversario. In apertura di secondo tempo il

Nella bella cornice dell’oratorio di Cornale si assegna il titolo della categoria juniores a 7. Vall’Alta ed Endenna si affrontano con senza fare sconti, soprattutto la squadra della Valle del Lujo, che dopo due minuti passa in vantaggio, sugli sviluppi di un corner, generato da un’ottima parata del portiere su punizione insidiosa di Nodari: proprio in occasione del calcio d’angolo i ragazzi del Vall’Alta mostrano di sapere bene cosa fare, visto che passano grazie ad un ottimo movimento corale ad agevolare lo smarcamento in area di Luca Cugini, che indisturbato, sigla il vantaggio.

Vall’Alta continua a mostrarsi in giornata di grazia, siglando la rete del 4-1 con Faccini. Il quinto gol giunge al 14’, con l’Endenna impegnato a cercare di riprendersi il campo e il Vall’Alta estremamente cinico, con un’altra rete di Faccini e la sesta marcatura di Riccardi, che anticipa un finale di gara troppo concitato, che non toglie il merito della vittoria al Vall’Alta e nemmeno il grande spirito di gruppo che ha guidato gli juniores dell’Endenna al loro primo anno di attività, ma porta a riflettere ancora una volta e di più sui valori veri da mettere in campo e sull’impegno che tutte le società devono prendersi per trasmetterli anche fuori dal terreno di gioco.

Roberto Locatelli

 

La interviste

Grande soddisfazione in casa Vall’alta per questa vittoria, con il gruppo capitanato da Davide Bertoletti, che non un solo anno in più d’età rispetto ai giocatori, all’inizio dell’anno ha voluto fare questa scommessa: “Ho voluto provare questa esperienza – spiega l’allenatore del Vall’Alta – perché la ritengo fortemente formativa anche a livello personale. Grazie a questo bellissimo gruppo abbiamo ottenuto un obiettivo grandissimo, che è un po’ il compimento di una stagione in cui abbiamo lavorato insieme, tra ragazzi che avevano il profondo desiderio di mettersi alla prova per assaporare anche il gusto della vittoria e altro ragazzi che avevano già fatto qualche esperienza positiva in diversi settori giovanili”. Un percorso fantastico, nonostante la sconfitta, anche quello del primo anno insieme per i ragazzi della juniores di Endenna, secondo le parole del responsabile, Stefano Chiesa: “Un grande ringraziamento ai ragazzi, che hanno dato grandi soddisfazioni al nostro staff e a tutta la società, che quest’anno ha voluto condividere insieme a loro questa bella avventura. Onore al Vall’Alta, che ha dimostrato tutte le sue potenzialità e ha saputo renderle concrete, vincendo sul campo una finale, alla quale siamo giunti abbastanza inaspettatamente, come una stupenda sorpresa è stata rappresentata dalla vittoria del nostro girone. Questo secondo posto ci spinge a ripartire per la prossima stagione con la stessa passione, le stesse motivazioni e la stessa determinazione”.

R.L.