Vall’Alta e i suoi presepi

Ammirare la Natività per sostenere le popolazioni terremotate dell’Emilia

Ritorna anche quest’anno l’iniziativa “I Presepi di Vall’Alta”, che vede in esposizione due presepi di Vall’Alta, precisamente quello allestito presso la Casa dei Curati, vicino alla chiesa parrocchiale, e quell’altro, realizzato nella casa privata di Anselmo Breda, in località Colle Sfanino, all’inizio della strada comunale che porta al santuario della Madonna di Altino.

Il “doppio-presepe” di Vall’Alta è ormai un’istituzione, famoso per le valenze solidali e di condivisione umana che sottende e che qualificano ancor di più questa iniziativa natalizia, così amata da grandi e piccini. Ebbene, verrà allestito dalla notte di Natale fino all’Epifania, cioè fino al 6 gennaio 2014, ovviamente ad orari particolari: nei giorni feriali, dalle 14 alle 18; nei giorni pre-festivi, dalle 14 alle 19; nei giorni festivi dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 19.

Questi due presepi, ormai, fanno parte della tradizione di Vall’Alta, perché si ripetono da alcuni anni, promossi dalla parrocchia di S.Maria Assunta e San Giacomo in Vall’Alta, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Albino. Anche quest’anno, poi, in linea con le passate edizioni, la tradizione del presepe si arricchisce di un aspetto solidale. Continua, infatti, il sostegno della comunità parrocchiale di Vall’Alta di Albino verso le popolazioni dell’Emilia colpite dal terremoto. Con grande entusiasmo, sollecitati dal parroco don Daniele Belotti, la comunità della parrocchia di S.Maria Assunta e San Giacomo è chiamata ancora una volta a rendere concreta la sua vicinanza alle famiglie emiliane che vivono ancora nelle tendopoli o in situazione di disagio, continuando le iniziative di gemellaggio con la parrocchia di Vallalta (solo un apostrofo distingue le due frazioni) di Concordia, in provincia di Modena, iniziata il 9 settembre 2012.

Già lo scorso anno, infatti, dalla Valle del Lujo è partita una delegazione di fedeli di Vall’Alta per portare concretamente la loro solidarietà alla comunità emiliana, con la promessa peraltro di non dimenticarla. Così, ecco che, oltre alla raccolta-fondi pro-terremotati, lo scorso 23 novembre, per sostenere la ricostruzione, si è organizzato in Oratorio un concerto di beneficenza, dal titolo “Vall’Alta for Vallalta”, con l’esibizione dei “Buscioni Brothers” e dei “Da Rules”. Ora, con molta semplicità, ai visitatori dei due presepi si ripropone di condividere questa “attenzione” verso una comunità che porta addosso i segni indelebili del terremoto. E i contributi che verranno raccolti verranno offerti alla comunità emiliana.

 

Ti.Pi.